Le più belle letture d’amore per il rito civile

Momenti speciali, così intimi ed intensi, sono quelli dedicati alle letture e del rito civile. In questo articolo troverete qualche romantica ispirazione per personalizzare la cerimonia con l’aggiunta di testi da trascrivere nel vostro libricino.

Anche la cerimonia civile sta pian piano abbattendo tutte le barriere in fatto di retaggi e antiche convinzioni; tutto è partito con l’abito da sposa dove la scelta è ormai libera e priva di vincoli, dal colore alla possibilità di acquistare un abito da sposa corto piuttosto che un abito lungo con velo e strascico. E che dire della cerimonia? Così personale e ricca di rituali. Oggi vi parleremo dei testi d’amore da leggere e magari da inserire nei segnaposto matrimonio come citazioni o poesie.

Un testo tutto vostro

Corredare i testi d’amore con frasi per promessa di matrimonio scritte di vostro pugno è sicuramente un’idea romantica ed originale; sarà un momento unico da conservare nel vostro scrigno dei ricordi. Occorrente: tanto cuore e poco imbarazzo nel leggere i vostri pensieri dinnanzi a tutti; in alternativa, potreste partire da un testo già fatto e modificarlo o personalizzarlo con l’aggiunta di qualche pensiero.

Musica e parole per creare la giusta atmosfera

Sarete voi a leggere i testi oppure affiderete questo compito ad amici e testimoni con i loro abiti eleganti da cerimonia? Qualunque sia la vostra scelta, ricordate di concordare con chi si occuperà della musica un sottofondo adatto alla lettura, provando a dare il giusto peso e la giusta importanza alle parole, intonando il testo con la melodia del brano.

Riportate tutto nei libricini della cerimonia

Trascrivete nei libricini cerimonia tutti i testi che deciderete di inserire durante vostra celebrazione di nozze. Utilizzate lo stesso font degli inviti matrimonio ma se è troppo calligrafico, mantenetelo solo per i titoli o i nomi degli autori, mentre per la parte testuale sceglietene uno più semplice e lineare. Questo agevolerà la lettura e consentirà a tutti gli ospiti di seguire bene la cerimonia.

Non solo testi: parlate di impegno e descrivete i rituali

Scegliete testi ricchi di frasi d’amore cercando di trasmettere a tutti gli invitati dei messaggi che parlino di impegno, responsabilità, famiglia, amicizia, unione, dono. E non solo, scrivete dei testi che accompagnino anche i riti che sceglierete di inserire nella cerimonia come quello delle candele o della sabbia, spiegando i vari passaggi e l’importanza di certi gesti.

  • “Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici per il semplice fatto di avere incrociato il nostro cammino. Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco, vedendo molte lune passare, gli altri li vediamo appena tra un passo e l’altro. Tutti li chiamiamo Amici e ce ne sono di molti tipi. Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno dei nostri Amici. Il primo che nasce è il nostro Amico Papà e la nostra Amica Mamma, che ci mostrano cos’è la vita. Dopo vengono gli Amici Fratelli, con i quali dividiamo il nostro spazio affinché possano fiori re come noi. Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che rispettiamo ed a cui auguriamo ogni bene. Ma il destino ci presenta ad altri Amici che non sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino. Molti di loro li chiamiamo Amici dell’anima, Amici del cuore. Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene, sanno cosa ci fa felici. E alle volte uno di questi Amici dell’anima si infila nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato. Egli da luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra, salti ai nostri piedi. Ma ci sono anche quegli Amici di passaggio, talvolta per una vacanza o per un giorno o per un’ora. Essi collocano un sorriso sul nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro. Non possiamo dimenticare gli Amici distanti, quelli che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento soffia appaiono sempre tra una foglia e l’altra. Il tempo passa, l’estate se ne va, l’autunno si avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono l’estate dopo, e altre permangono per molte stagioni. Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute continuano a vivere con noi, alimentando le nostre radici con allegria. Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando incrociarono il nostro cammino. Vi auguriamo, foglie del nostro albero, pace, amore, fortuna e prosperità. Oggi e sempre … semplicemente perché ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un poco di sé e prende un poco di noi. Ci saranno quelli che prendono molto, ma non ci sarà mai chi non lascia niente. Questa è la maggior responsabilità della nostra vita e la prova evidente che due anime non si incontrano per caso.” (L’albero degli amici)
  • “Allora Almitra di nuovo parlò e disse: Che cos’è il Matrimonio, maestro? E lui rispose dicendo: Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre. Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni. E insieme nella silenziosa memoria di dio. Ma vi sia spazio nella vostra unione. E tra voi danzino i venti dei cieli. Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore: piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime. Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa. Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane. Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo, come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale. Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro, poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori. E siate uniti, ma non troppo vicini; le colonne del tempio si ergono distanti, e la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.” (Khalil Gibran – Il matrimonio)

 

  • “Adesso non sentirete la pioggia, poiché sarete riparo l’uno per l’altra. Adesso non sentirete più freddo, poiché vi riscalderete l’un l’altra. Adesso non ci sarà più solitudine, poiché sarete compagni l’uno per l’altra. Adesso siete due persone, ma c’è una sola vita davanti a voi. Che la bellezza vi circondi nel viaggio davanti e attraverso gli anni, che la felicità diventi il vostro compagno fino al posto dove il fiume incontra il sole. E che i vostri giorni insieme siano buoni e lunghi su questa terra. (Benedizione Apache per gli sposi)

 

  • “Ti cerco. Ti ho cercato dove sei sempre stato, tra nuvole e sogni, tra attese e bisogni, tra foglie cadenti dell’inverno che avanza, tra parole perdute di gioie vissute. Ti ho cercato nel torrente guadato, tra le pagine chiare, sulle onde del mare. Non ti ho trovato e allora ho guardato nel pozzo profondo della mia fantasia, nel punto preciso dove canta il silenzio, dove il nero si fonde e il bianco confonde, dove l’alba e il tramonto si uniscono insieme e gli spazi del giorno non hanno frontiere, dove ciò che è… resterà: eri là.” (Tiziana Cocolo)

Altri testi:

  • Khalil Gibran – L’amore
  • Pablo Neruda – Sonetto XVII
  • Pablo Neruda – Saprai che non t’amo e che t’amo
  • Pablo Neruda – Due amanti felici
  • Pablo Neruda – Ormai sei mia
  • Nazim Hikmet – Il più bello dei mari
  • Questo Amore – Jaques Prevert
  • Io Ho Scelto Te – S. Lawrence

Un ultimo suggerimento: se volete confrontarvi su altre frasi matrimonio da inserire nel vostro libricino cerimonia, potete spulciare all’interno del forum di Matrimonio.com; troverete diversi suggerimenti raccolti per topics ovvero suddivisi per argomenti, con varie ispirazioni lanciate dalle stesse spose anche in fatto di frasi romantiche, letture e citazioni. Chi meglio di altre spose come voi potrà comprendere appieno le vostre esigenze? Divertitevi, raccontatevi ed ispiratevi.

fonte: matrimonio.com

Leave a comment